V.A.C. Therapy indicazioni e informazioni

V.A.C. Therapy indicazioni e informazioni

V.A.C. THERAPY Sistema terapeutico a pressione negativa V.A.C.Ulta™

La V.A.C. Therapy garantisce la guarigione di moltissime ferite

La V.A.C. Therapy ha cambiato il modo di curare le ferite. E’ stata prescritta per il trattamento di oltre 8.000.000 di ferite in tutto il mondo. Il Sistema Integrato V.A.C. Therapy promuove la guarigione delle ferite attraverso l’utilizzo di pressione topica negativa V.A.C.Ulta™(NPWT). Applicando pressione negativa (vuoto) al letto della ferita mediante una medicazione unica ed esclusiva, aiuta ad avvicinare i lembi della ferita, rimuove il materiale infetto e promuove attivamente la formazione di tessuto di granulazione. Questi meccanismi di azione (macro e micro deformazioni) portano ad una rapida ed efficace guarigione della ferita e migliorano la qualità della vita del paziente  in maniera economicamente conveniente. La V.A.C. Therapy è un sistema non invasivo, viene utilizzata per ridurre le lesioni acute e croniche che verranno trattate in un secondo momento con medicazioni avanzate.I sistemi di terapia per le ferite a pressione negativa (NPWT)  sono sistemi integrati di trattamento della ferita per l’uso in ambiti di cura acuta, cronica e domiciliare. Sono destinati a creare un ambiente che promuove la guarigione delle ferite per seconda o terza intenzione (primaria ritardata) preparando il letto della ferita per la chiusura, riducendo l’edema, promuovendo la formazione di tessuto di granulazione e la perfusione, e rimuovendo l’essudato e il materiale infettivo. La V.A.C. Therapy è indicata per i pazienti con

  • ferite croniche,
  • ferite chirurgiche acute,
  • ferite traumatiche ortopediche ,
  • ferite subacute e deiscenti,
  • ustioni a spessore parziale,
  • ulcere (come quelle diabetiche, da pressione o da insufficienza venosa),
  • lembi e innesti di cute

La V.A.C. Therapy  è un’efficace barriera contro la penetrazione di batteri e può aiutare a ridurre l’infezione nei tipi di ferite sopracitati.  Essa è controindicata nei pazienti con

  • lesioni cutanee di natura maligna
  • osteomielite non trattata
  • fistole non enteriche e inesplorate
  • presenza di tessuto necrotico con escara
  • ipersensibilità all’argento

La  V.A.C. Therapy System ha dimostrato clinicamente di promuovere la guarigione delle ferite mediante un meccanismo d’azione unico, riducendo il costo complessivo del trattamento dei pazienti con ferite complesse ma soprattutto consentendo a quest’ultimi di tornare ad una vita attiva e produttiva.

Come con ogni altro dispositivo medico, è importante discutere con il proprio medico per capire se la V.A.C Therapy è adeguata o meno alla propria situazione.

Specialista in vulnologia

 

Fai la tua domanda nella sezione Blog

 

Vulnologia: wound care medicazioni avanzate

Vulnologia: wound care medicazioni avanzate

VULNOLOGIA : wound care medicazioni avanzate

La Vulnologia è una branca della chirurgia che si occupa dello studio del Processo di Riparazione Tissutale: wound care

La vulnologia  è una disciplina che nell’ultimo decennio ha profondamente inciso su numerose branche della medicina in modo trasversale (ortopedia, chirurgia vascolare, chirurgia generale e così via).

Il termine vulnologia deriva dal latino vulnus ovvero ferita.  La vulnologia rappresenta una branca della Medicina-Chirurgia, plurispecialistica, che si occupa delle ferite definite difficili, cioè a lenta guarigione o addirittura che non tendono a guarire, ovvero delle ulcere cutanee di varia natura e delle perdite di sostanza cutanea: in ultima analisi delle lesioni che compromettono l’integrità della cute come complicanza di malattia o di natura post-traumatica. La visita vulnologica è il primo momento di contatto con il paziente con lesioni cutanee croniche.Si tratta di un una visita generale durante la quale il paziente viene accolto e inquadrato sia da un punto di vista clinico che psicologico, a seguito delle ricadute relazionali che la lesione può provocare.Vengono considerate le cause scatenanti o determinanti la lesione, sempre con estrema attenzione al “paziente/persona” e analizzate le lesioni cutanee. Durante la visita vulnologica, la lesione cutanea viene studiata e fotografata. Si determinano le caratteristiche e gli aspetti della lesione.Si procede poi alla classificazione e si attuano i protocolli di medicazione e di cura del paziente. Quindi una visita specialistica per ferite, ulcere, ustioni, lesioni acute e croniche delle cute, di origine traumatica e non, in particolare per pazienti con:

  • ulcere degli arti inferiori
  • lesioni ai piedi in diabetici
  • piaghe da decubito
  • gangrene di segmenti (dita, piede, etc.) egli arti per problemi circolatori
  • ferite chirurgiche complicate da deiscenza o suppurazione
  • ustioni
  • postumi di amputazione degli arti con deiscenza del moncone
  • ferite neoplastiche
  • ferite atipiche

MISSION

La mission è di prendersi cura degli utenti affetti da queste patologie spesso fortemente debilitanti, dolorose, provocano immobilità o marcata riduzione dell’autonomia individuale  e riducono la qualità di vita del paziente. La problematica di maggior rilievo che si evidenzia nel trattamento delle L.C.C., è la correttezza del percorso diagnostico – terapeutico basato sulle Linee Guida e l’appropriatezza dei metodi di cura rispetto alla patologia, al fine di evitare il cronicizzarsi di queste forme morbose. 

 

Hai un problema con le ferite difficili?

Scrivi il tuo problema allo specialista di Vulnologia

Specialista in Vulnologia

Fai la tua domanda nella sezione Blog